top of page
  • Lea Bommeli

Addio ai tassi d’interesse negativi - è in arrivo una grande svolta?

Aggiornamento: 26 gen 2023

Come già si sospettava, il 22 settembre 2022 la Banca Nazionale Svizzera (BNS) ha aumentato il tasso d’interesse di 0,75 punti percentuali. Questa decisione ha visto dunque un innalzamento del tasso di riferimento da -0,25 allo 0,5. L’obiettivo era quello di frenare le pressioni inflazionistiche in costante aumento. Secondo il presidente della BNS Thomas Jordan, al fine di garantire una stabilità dei prezzi sul medio termine, potrebbero essere necessari ulteriori aumenti del tasso di interesse. Vediamo tramontare quindi dopo quasi 8 anni l’era dei tassi d’interesse negativi. Quali sono le conseguenze per il mercato immobiliare e ipotecario svizzero?


Il problema più grosso, che è quello che ha permesso alla Svizzera di mantenere per lungo tempo dei tassi bassi, è dato dall’aumento dei prezzi degli immobili. Oggigiorno un immobile costa in media il 76 percento in più rispetto al 2000. Ma la Svizzera non è l’unica: i prezzi degli immobili sono esplosi anche in altri Paesi europei come ad esempio in Germania.

La scomparsa dei tassi d’interesse negativi porterà a una grande svolta nel mercato immobiliare?

Lo scoppio della pandemia e la diffusione dello Smart Working hanno portato gli svizzeri a desiderare sempre di più un’abitazione loro. Ma il crescente interesse da parte delle persone ha visto la domanda di immobili superare di gran lunga l’offerta, portando inevitabilmente a un aumento dei prezzi delle abitazioni. Oltretutto, a partire dalla fine dello scorso anno, i tassi di interesse per le ipoteche a tasso fisso sono aumentati notevolmente, andando a toccare i livelli più alti degli ultimi 10 anni. La domanda per l'acquisto di immobili ha così iniziato a diminuire lievemente.


aumento dei tassi

L’aumento degli interessi spaventa in particolare chi sta pensando ormai da tempo di acquistare una nuova proprietà. Perché alla luce dei fatti, l’aumento dei tassi di interesse va a pari passo con l’aumento dell’insicurezza. Soprattutto perché stanno aumentando notevolmente anche i costi di altre attività. La pandemia e il conflitto in Ucraina hanno comportato un forte aumento dei costi del materiale edile, la scarsità nelle forniture, l’aumento dei costi dell’energia, dei premi delle assicurazioni sanitarie e dei generi alimentari. Molte aziende hanno così iniziato a far lievitare i prezzi di vendita per contrastare l’aumento dei prezzi, portando a un’esplosione del costo della vita.


A queste condizioni, molte persone non possono permettersi di acquistare una loro proprietà o non soddisfano più i criteri del calcolo della sostenibilità finanziaria. Negli ultimi mesi si è potuto notare infatti un calo della domanda per l’acquisto di immobili, seppur questa rimanga ancora superiore all’offerta.



Quando scenderanno nuovamente i prezzi?

Non si sa ancora in quale direzione si svilupperanno i costi degli immobili. Per il momento i crediti ipotecari e i prezzi per le case unifamiliari e gli appartamenti sono in continuo aumento. Finché la domanda rimarrà superiore all’offerta, si presume che i prezzi non scenderanno e continueranno invece ad aumentare leggermente. Anche gli affitti rimarranno pressoché invariati, con qualche variazione a livello regionale e qualche aumento in determinati settori. La situazione è diversa invece per gli investimenti immobiliari. Le tendenze degli ultimi periodi fanno già pensare a un calo dell’interesse da parte delle persone.


controllo mercato ipotecario

Il mercato immobiliare sembrerebbe quindi non essere particolarmente toccato dalla decisione della BNS. La Banca Nazionale continuerà a tenere sotto controllo gli sviluppi del mercato ipotecario e immobiliare. Siamo curiosi di vedere le tendenze che ci attendono ...





La maggior parte degli interessati all'acquisto di una proprietà predilige le ipoteche a tasso fisso

La maggior parte degli acquirenti di un immobile predilige ipoteche a lungo termine della durata di 10 anni. La prevedibilità è un aspetto cruciale per molti. Con le ipoteche a tasso fisso si è tutelati di fronte alle variazioni dei tassi di interesse per tutto il periodo di validità della stessa. Questa sicurezza ha però un costo.


State pensando di acquistare un immobile o volete conoscere il vostro margine finanziario? Il nostro team di esperti ipotecari è pronto ad offrivi la giusta consulenza finanziaria. Calcolate in pochi semplici passi se potete permettervi la casa dei vostri sogni o quanto questa verrebbe a costare. Ottenete una stima con il nostro servizio di calcolo ipotecario online.


contatto con il agente immobiliare

Chiunque stia pensando di acquistare o vendere un immobile dovrebbe ricorrere a questo strumento. I nostri agenti immobiliari qualificati sono sempre al corrente degli sviluppi e dei prezzi del mercato e possono offrirvi la miglior consulenza. Mettetevi ora in contatto con il vostro agente immobiliare di fiducia.



Nel prossimo articolo del blog scopriremo assieme perché sia consigliabile affidarsi a un agente immobiliare qualificato per la vendita di un immobile.

Comments


bottom of page