top of page
  • Marketing

Il primo appartamento insieme - Consigli per andare a vivere insieme

Aggiornamento: 20 set 2022

Il 14 febbraio è San Valentino, il giorno degli innamorati. Forse con l'avvicinarsi di questo giorno, può nascere il pensiero di fare il prossimo passo come coppia e andare a vivere insieme. In qualsiasi relazione seria e pianificata a lungo termine, questo argomento viene prima o poi fuori.


Ma quando è il momento giusto per andare a vivere insieme? Quali sono gli errori ricorrenti che fanno le coppie? Quali sono le cose importanti da tenere a mente?

Spesso le persone sono al settimo cielo e vedono tutto rosa, motivo per cui il «noi» prende il posto dell’ «io» e le proprie esigenze vengono messe in secondo piano. Ma per vivere felicemente insieme a lungo, bisogna sforzarsi di prestare attenzione agli ostacoli e contrastarli.


Il primo appartamento insieme - Consigli per andare a vivere insieme

In perfetta sintonia con il giorno di San Valentino, mettiamo sotto i riflettori l'amore e diamo alcuni preziosi consigli sul tema «Andare a vivere insieme con la dolce metà». Naturalmente, si tratta di consigli non universalmente validi e non abbiamo la presunzione di parlare per tutti – ma pensate che questo o quel suggerimento possano essere d’aiuto anche a lei.


  • Scegliere il momento giusto

Non ci sono mai due coppie uguali. Ma per tutti è vero che all'inizio non si vedono alcune «stranezze» del partner perché si è tutti presi dalle farfalle nello stomaco o perché semplicemente ci si vuole passare sopra. Tuttavia, se si convive in un appartamento, questi diventeranno rapidamente evidenti. Pertanto, è soprattutto consigliabile conoscersi bene prima di fare il grande passo. Un test di prova può essere quello di «fare pratica» prima della convivenza vivendo insieme per qualche tempo in uno dei due appartamenti. In questo modo, si ha ancora un posto dove ritirarsi se le cose diventano troppo «pesanti». Se sono motivi finanziari a spingere per andare a vivere insieme rapidamente, bisogna assicurarsi che l'appartamento sia abbastanza grande e che ognuno abbia spazio per sé. Per molte coppie, specialmente per quelle che amano la libertà, potrebbe non essere un problema scambiare le proprie quattro mura per un nido d'amore condiviso. Qui, ogni coppia deve alla fine andare per la sua strada.


  • Trasformare «tuo» e «mio» in «nostro»

Un errore classico è quello di trasferirsi a un certo punto semplicemente nell'appartamento dell'altra persona senza un periodo di transizione. In questo caso la persona si sentirà sempre un po' come un ospite. Inoltre, lui o lei dovrà disdire il suo appartamento, e il partner dovrà restringere i propri spazi per fare spazio alla nuova o al nuovo arrivato. Non è l'ideale per nessuno dei due. Quindi, se non si cerca un nuovo appartamento comune, ma un partner si trasferisce nell’appartamento dell’altro, è importante che quest’ultimo faccia spazio all'altro, sia in senso concreto che figurato. L'acquisto di nuovi mobili comuni, come un letto matrimoniale, o la pittura delle pareti creano una nuova atmosfera e rafforzano l'unione. Se state cercando un nuovo appartamento in comune, arredare e decorare insieme spesso avvicinano la coppia. Se i gusti sono molto distanti, si può rimediare con una giusta divisione delle stanze in termini di arredamento.


  • Stabilire regole per la vita quotidiana

La relazione va alla grande e anche la convivenza si armonizza. Ecco perché spesso ci si dimentica di fissare delle regole per la vita quotidiana, che possono diventare rilevanti solo dopo qualche tempo trascorso insieme nella casa condivisa. Per esempio, all'inizio a uno dei due partner può piacere occuparsi del bucato, ma dopo uno o due anni si è infastiditi dal fatto che il partner non alza un dito a questo proposito. Quindi, all’inizio, è consigliabile sedersi a tavola e, come in un appartamento condiviso da studenti, discutere i compiti di ogni persona. Oppure si dividono le faccende tipiche di ogni casa in modo che ogni partner faccia quello che preferisce fare. Per esempio, una persona si incarica di passare lo straccio per terra e l'altra l'aspirapolvere. Nel caso di coppie brontolone, le faccende possono essere divise su base settimanale. In generale, si dovrebbe accettare il fatto che il partner metta le stoviglie nella lavastoviglie in modo diverso dal proprio.


  • Non lasciare che il denaro diventi un fattore di discussione

Anche qui bisogna fare attenzione. Il denaro è sempre un argomento sensibile nelle relazioni, non solo con il partner, ma anche con gli amici o la famiglia. Pertanto, si dovrebbero stabilire in anticipo dei rapporti chiari e lasciare in questo frangente per un attimo l'amore da parte. Prima o poi è un tema che dà filo da torcere in ogni relazione e può distruggere tutto. Come per i doveri domestici, bisognerebbe sedersi allo stesso tavolo e chiarire i doveri finanziari in modo non emotivo. C'è la possibilità di aprire un conto corrente in comune in cui ogni partner versa mensilmente la sua parte per l'affitto, Internet e altre spese condivise come il cibo. Ognuno è poi libero di gestire in autonomia il reddito rimanente. L'alternativa è un diario di famiglia in cui si elencano le rispettive spese e si ha così sempre una situazione aggiornata. Questo è particolarmente importante in una relazione paritaria dove entrambi lavorano e quindi possono provvedere al proprio sostentamento.



Naturalmente, seguire questi consigli non garantisce una vita insieme e per sempre senza problemi. In fin dei conti, questo sarebbe anche un po’ noioso. Ma se si vede il mondo troppo rosa, il brusco risveglio arriva prima di quanto si pensi.


Con questo, auguriamo a tutti un felice San Valentino con la dolce metà.

Make love, not war!

Vorrebbe andare a vivere con il suo partner e sta ancora cercando il giusto nido d'amore? Allora dia un’occhiata alle nostre offerte https://www.immosky.ch/kaufen o si metta in contatto con i nostri agenti immobiliari telefonando al numero +41 (0) 44 534 60 08.



Comments


bottom of page