top of page
  • Lea Bommeli

L'intervista per il grande anniversario con Francesco Nucera

Sin dalla sua fondazione, nel settembre 2003, ImmoSky ha difeso con passione i vostri valori: qualità. Professionalità. Fiducia. Da 20 anni l'azienda considera una sfida e un dovere difendere quotidianamente questi valori in un mercato estremamente dinamico ed esigente. Oggi ImmoSky è attiva in tutta Europa e lavora con diverse centinaia di dipendenti per un obiettivo comune: clienti soddisfatti.


Francesco Nucera, CEO e fondatore di ImmoSky AG, in questa intervista ha risposto a domande interessanti sul 20° anniversario di ImmoSky. Buona lettura!


Francesco Nucera, CEO e fondatore di ImmoSky AG
Francesco Nucera, CEO e fondatore di ImmoSky AG

Signor Nucera, lei è il fondatore e l'uomo della prima ora di ImmoSky. Ci racconti in poche frasi come è iniziato tutto.

Come ex calciatore, sono entrato nel settore immobiliare per caso. Ho avuto modo di fare la mia prima esperienza come agente immobiliare presso un'agenzia immobiliare. Il mondo immobiliare mi ha subito affascinato. Dopo un anno di esperienza sul campo con molti successi di vendita, ho realizzato il mio sogno di avere una mia società immobiliare fondando ImmoSky AG alla tenera età di 22 anni.


Cosa significa per lei personalmente il 20° anniversario dell'azienda?

Il 20° anniversario mi riempie di orgoglio. Gestire un'azienda per 20 anni e acquisire un'esperienza preziosa è un privilegio speciale che comporta alti e bassi. So come onorare molti momenti meravigliosi. Ma ci sono anche molti ostacoli e sfide che accompagnano la vita di un amministratore delegato. Sono particolarmente orgoglioso di averle superate finora.


Festeggiare il 20° anniversario dell'azienda è qualcosa di speciale. Qual è il segreto del successo di ImmoSky? Cosa caratterizza in particolare l'azienda?

Una menzione particolare merita la coerenza: ImmoSky ha assunto molti collaboratori fino alla pensione o anche oltre. Un buon lavoro di squadra, obiettivi specifici e ambizione sono importanti. La volontà e l'ambizione di migliorarsi ogni giorno caratterizzano il successo di ogni singolo dipendente e, in ultima analisi, dell'azienda ImmoSky.


Dove vede ImmoSky tra 20 anni? Quali pensa che saranno le sfide più grandi? Cosa non vede l'ora di fare?

Nei prossimi 20 anni, ImmoSky continuerà a far incontrare acquirenti e venditori con passione e competenza, oltre a fornire a famiglie e altre persone una nuova casa felice. La sfida più grande sarà l'implementazione e la realizzazione della digitalizzazione dei processi nel mondo immobiliare. L'attività immobiliare si basa sui contatti personali e richiederà ancora un grande impegno personale tra 20 anni. Implementare le necessarie conquiste tecniche senza perdere la vicinanza e la personalità dei singoli acquirenti e venditori sarà sicuramente un compito importante.


Ci sono momenti o storie degli ultimi 20 anni che ricorda in modo particolare?

Ci sono storie fantastiche che sarebbero degne di un film o che meriterebbero di essere immortalate in un libro (ride). In fin dei conti, ci sono state tante esperienze meravigliose e poterle condividere con le persone è una delle cose più belle che si possano provare come imprenditori.


Come sono cambiati l'azienda, gli ordini, i clienti e il modo di lavorare negli ultimi 20 anni?

In sostanza, i clienti e le loro esigenze di spazi abitativi di alta qualità, di buone posizioni e di buoni quartieri sono cambiati poco. In termini di processi di transazione e strutture di vendita, invece, la digitalizzazione ha automatizzato molto, semplificando il lavoro quotidiano. Tuttavia, l'intermediazione immobiliare è un'attività molto tradizionale e credo che rimarrà tale. È importante rivedere gli strumenti odierni in termini di marketing e intermediazione immobiliare e offrire servizi che siano vantaggiosi per il cliente.


Quali sono i problemi di cui ImmoSky si occupa maggiormente al momento?

L'intero settore immobiliare sta affrontando molte sfide. L'inflazione, l'aumento dei tassi di interesse e le mutate esigenze degli acquirenti di immobili sono solo alcuni dei problemi che ImmoSky si trova ad affrontare.


Quali sono i suoi desideri per lei e per ImmoSky?

Spero di poter continuare a svolgere il mio lavoro con divertimento, vigore e ambizione e di mettere ImmoSky sempre nella migliore posizione possibile. Tutti i dipendenti di ImmoSky devono essere in grado di svolgere il proprio lavoro al meglio e di crescere ulteriormente, con il risultato di avere clienti soddisfatti e felici.


Qual è il suo messaggio personale ai lettori, ai clienti e ai dipendenti?

Il mio consiglio di cuore a tutti i futuri acquirenti di immobili è di prepararsi bene all'acquisto, di informarsi e di avere idee concrete su un immobile prima di iniziare la ricerca. Questo semplifica notevolmente il processo.


È importante che i venditori valutino attentamente la vendita. Uno sguardo agli ultimi 20 anni dimostra che non esiste un momento giusto o sbagliato per vendere. La vendita di un immobile è una decisione fondamentale che dovete prendere da soli.


In mezzo alle tante sfide del mercato immobiliare, spero che i collaboratori di ImmoSky svolgano sempre il loro lavoro con gioia e ambizione. È stimolante vedere come non solo si limitino a portare avanti i loro compiti, ma li analizzino anche in modo critico e non cerchino errori negli altri per primi. Ogni giorno è una nuova opportunità per dare il meglio di sé e per ampliare continuamente le proprie competenze. In questo ambiente dinamico, è importante anche non prendere tutto troppo sul serio. La vita riserva costantemente cambiamenti e sfide che spesso è più facile affrontare con un sorriso.


Vi ringraziamo molto per le vostre risposte dettagliate. Cogliamo l'occasione per ringraziare e congratularci con lei e con la ImmoSky per il suo 20° anniversario e ci auguriamo di vedere cosa ci riserverà il futuro.



Scoprite tutte le offerte di ImmoSky:



Comments


bottom of page