top of page
  • Lea Bommeli

Leasing immobiliare: un'alternativa intelligente all'acquisto?

Quando si tratta di trovare una casa, molte persone si trovano di fronte alla decisione: affittare o comprare? Pochi sanno che esiste una terza opzione. Stiamo parlando del leasing. In passato il leasing era associato principalmente a un'auto nuova, ma oggi è possibile prendere in leasing quasi tutto e pagarlo a rate. Il fatto che si possa prendere in leasing un immobile è un fatto poco noto in questo Paese. In questo articolo ci addentriamo nel mondo del leasing immobiliare e vi aiutiamo a capire i pro e i contro di questa opzione. Dopo tutto, si tratta di una decisione che non riguarda solo il tetto sopra la vostra testa, ma anche le vostre finanze.



Che cos'è il leasing immobiliare?

Il leasing immobiliare è più di un semplice affitto, ma meno di un acquisto. È un'opzione di finanziamento che consente ad aziende e privati di utilizzare un immobile senza acquistarlo. In questo accordo tra un locatore (di solito un istituto finanziario) e un locatario, viene affittato un immobile. Il locatario paga un canone mensile e può utilizzare l'immobile per la durata del contratto, solitamente compresa tra 10 e 25 anni.


Una donna consegna le chiavi di casa

La rata mensile del leasing è composta dall'importo del rimborso, dagli interessi e da un contributo per le spese amministrative. A seconda del contratto, è possibile ridurre o aumentare le rate del leasing o effettuare pagamenti aggiuntivi. Ad esempio, è possibile ridurre la durata del leasing per accelerare l'acquisto di un immobile. Tuttavia, può anche accadere che l'immobile non sia ancora stato completamente pagato al termine del contratto. In questo caso, il debito residuo deve essere saldato. Al momento dell'acquisto definitivo dell'immobile, si aggiungono i costi obbligatori, come le spese notarili, le spese di iscrizione al catasto e l'imposta di trasferimento.



Come funziona in dettaglio il leasing immobiliare?

Il locatore paga la maggior parte del prezzo di acquisto di un immobile. Ciò significa che il locatario deve apportare solo una piccola quantità di capitale proprio al momento della stipula del contratto, come nel caso del leasing automobilistico. Il locatario acquisisce il diritto di utilizzare il bene per il periodo stabilito dal contratto. Durante questo periodo, paga rate mensili di leasing. Al termine del periodo contrattuale, il locatario ha la possibilità di acquistare l'immobile pagando il prezzo di acquisto rimanente.


Firma del contratto di leasing

Importante: sebbene il locatario non sia ufficialmente proprietario dell'immobile, è responsabile di tutti i costi di manutenzione e riparazione per l'intero periodo di locazione. Inoltre, il locatario è responsabile di tutte le polizze assicurative relative all'edificio. Il contratto di leasing non può essere annullato a causa dell'elevato investimento.


Nota: in Svizzera, il leasing immobiliare è soggetto al Codice delle obbligazioni e alle disposizioni del Codice delle obbligazioni svizzero.



Quando il leasing immobiliare è un'opzione?

Il vantaggio del leasing è che il finanziamento di un immobile richiede meno capitale proprio. In linea di principio è un'opzione per tutti, ma è molto più interessante per le aziende. I privati si assumono un rischio maggiore. Infatti, se il locatario si trova in difficoltà finanziarie durante la durata del contratto, le rate mensili del leasing possono diventare rapidamente un peso. In sostanza, chi non è in grado di pagare i canoni di leasing e deve risolvere anticipatamente il contratto perde tutto il capitale investito nell'immobile.


L'edificio dell'azienda dall'esterno


Vantaggi e svantaggi del leasing immobiliare

Questi sono i vantaggi del leasing immobiliare:

  • Proprietà perfetta: potete affittare una proprietà personalizzata, sia essa un immobile privato o un edificio commerciale.

  • Flessibilità finanziaria: il leasing richiede generalmente meno capitale proprio rispetto all'acquisto, ed è possibile senza ricorrere a finanziamenti o prestiti.

  • Vantaggi fiscali: I costi del leasing sono spesso deducibili dalle tasse e sono particolarmente interessanti per le aziende.

  • Distribuzione del rischio: il rischio di perdita di valore e di obbligazioni per il bene è spesso trasferito al locatore.


Questi sono gli svantaggi e le sfide del leasing immobiliare:

  • Non proprietario: il bene rimane in possesso del locatore per l'intera durata del contratto.

  • Costi a lungo termine: a lungo termine, il leasing può essere più costoso dell'acquisto.

  • Condizioni contrattuali: I termini contrattuali e i costi variano a seconda del fornitore e delle capacità di negoziazione.

  • Spese di riparazione e manutenzione: sono a carico del locatario, che è anche responsabile dell'assicurazione.

  • Lunga durata del contratto: la durata del contratto è di 10-25 anni. Inoltre, il contratto non può essere annullato.



Conclusione: il bilancio del leasing immobiliare in Svizzera

Nel settore commerciale, il leasing immobiliare è sicuramente un'opzione da prendere in considerazione per un edificio personalizzato se l'azienda non vuole accendere un mutuo. Conserva il capitale proprio, mantiene la liquidità dell'azienda e offre vantaggi fiscali. Per i privati, invece, il leasing immobiliare è meno interessante, in quanto non solo la rata del leasing, ma anche tutti i costi di gestione, le riparazioni e l'assicurazione devono essere sostenuti dal singolo. Questo è un aspetto che non si applica ai contratti di locazione tradizionali. Vale quindi la pena di valutare attentamente l'opzione del leasing. In caso di dubbio, è meglio rimanere un locatario fino a quando non si dispone di denaro sufficiente per l'acquisto.


Desiderate acquistare o affittare un immobile? Troverete sicuramente l'offerta giusta nel nostro ampio database online.


Commentaires


bottom of page