top of page
  • Marketing

Passo dopo passo verso la casa di proprietà

Cosa si deve sapere per realizzare il sogno di possedere una casa propria? Di seguito abbiamo preparato per lei una guida con i passi più importanti per evitare spiacevoli sorprese quando si compra una casa.


Comprare una casa o un appartamento è una delle decisioni – e degli investimenti – più importanti della vita. È pronto a fare il grande passo e a diventare il proprietario del suo immobile?

Comprare una casa non è una decisione da prendere alla leggera. È normale sentire un certo entusiasmo e trepidazione, ma non bisogna perdere di vista e trascurare gli aspetti tecnici e amministrativi. Se non affrontati in modo scorretto, possono diventare un problema.


Per evitare spiacevoli sorprese, è necessario conoscere a fondo i passi più importanti prima di acquistare un immobile.


Insieme passeremo in rassegna i passi principali:


1. Costi associati all'investimento nella casa di proprietà

Soprattutto quando si acquista per la prima volta, non si è necessariamente a conoscenza dei costi connaturati al possesso di immobili. Mentre alcuni possono sembrare ovvi, come il pagamento delle rate del mutuo, altri lo sono meno.


Ci sono tre tipi di costi da considerare:

- Costi iniziali come l'acconto, le tasse e le spese di trasferimento (circa il 4,4% del prezzo di vendita).

- Costi di occupazione: per esempio, tasse di proprietà, premi assicurativi.

- Riparazioni di grande entità, per esempio il rifacimento di un tetto.


Se non se è sicuri se affittare o comprare, è consigliabile fare l’elenco dei pro e dei contro. Per fare questo elenco, considerare il prezzo medio delle case nel quartiere o nella regione dove si vuole vivere. Questo potrà fornire una valutazione più obiettiva della situazione.


2. Calcolo della propria capacità di prestito

Le rate del mutuo sono la spesa principale che si deve affrontare quando si acquista una casa. Per valutare l'importo che si può prendere in prestito dall'istituto di finanziamento di libera scelta, è importante fare prima una verifica della propria situazione finanziaria. Sulla base di questo, è possibile assicurarsi della fattibilità del proprio progetto di acquisto di una casa e conoscere l'importo che si è in grado di stanziare mensilmente per il rimborso del prestito.


La cosa più importante è non compromettere la propria sicurezza finanziaria. Il costo non dovrebbe superare il 33 percento del reddito familiare. Le spese di abitazione consistono nel mutuo, calcolato utilizzando un tasso di carico empirico di circa il 5 percento, aumentato di un ammortamento dell'1 percento (rimborsabile in 15 anni o prima dell'età pensionabile), e le spese di manutenzione.


Il bilancio è un passo essenziale. Per fare questo, stilare un elenco delle spese mensili fisse e variabili della famiglia. Per esempio, si dovrebbe considerare il costo dell’attuale affitto, le tasse scolastiche, i prestiti in sospeso, le spese ricreative (ristoranti, viaggi, attività varie, ecc.).

Una volta completato l'elenco, sottrarre queste spese dal reddito mensile netto (importo guadagnato dalla famiglia al netto delle tasse e delle detrazioni).

Una volta fatto questo calcolo iniziale, si tratta ora di calcolare la propria capacità di prestito e di saldare le spese iniziali con i risparmi accantonati.

In questo frangente, è meglio richiedere la consulenza accurata di un professionista. Si tratta di un buon consiglio per un compito piuttosto complesso per chi non è un esperto finanziario.


3. Finanziare la proprietà

Una volta completata la fase di calcolo, è possibile presentare il progetto di acquisto al mutuante o all'agente immobiliare con meno preoccupazioni.

Il mutuante presenterà le diverse opzioni di finanziamento e i tassi di interesse, e indicherà cosa si deve fare per ottenere l'approvazione del prestito.

Per stare tranquilli, è possibile ottenere il prestito pre-approvato e richiedere un "certificato di capacità di prestito". Questo fisserà i tassi di interesse e le condizioni di finanziamento. In questo modo è possibile orientare la propria ricerca in base a questi criteri. Ma attenzione, questa pre-approvazione non è una garanzia che si otterrà il prestito! Questa pre-approvazione è valida per un periodo di circa 3 o 4 mesi.


Ci sono molte variabili nelle condizioni del prestito, come per esempio:

  • Tipo di tasso di interesse (fisso, variabile)

  • Termine di rimborso

  • Durata del mutuo: alla scadenza, è possibile rinegoziare le condizioni del prestito

  • Periodo di ammortamento

  • Opzione di pagamento anticipato

Tutti questi dati dovranno essere discussi con il mutuante. Per facilitare l’iter di approvazione, è bene ricordarsi di portare con sé i seguenti documenti all'appuntamento:

  • Le dichiarazioni dei redditi più recenti (compresi tutti gli allegati ufficiali).

  • Passaporto/carta d'identità

  • Documento di prova del reddito (3 buste paga)

  • Documento di prova dei propri risparmi e investimenti

  • Informazioni sui debiti attuali (prestito, leasing, pensione)


4. Trovare la proprietà dei propri sogni

Quando si acquista un immobile, bisogna avere una visione la più ampia possibile.

Come si svilupperà il quartiere? Quali sono i progetti a medio/lungo termine, l'espansione della famiglia, lo sviluppo dell’attività professionale, ecc.


Si possono prendere in considerazione diversi criteri:

  • Posizione: quartiere piuttosto tranquillo o vivace, presenza di trasporto pubblico, negozi vicini, servizi.

  • Dimensioni: numero di camere da letto, presenza di un ufficio, ecc.

  • Caratteristiche speciali: tipo di riscaldamento, presenza o meno di un giardino, piscina, pavimenti o meno, ecc.

Anche il tipo di immobile deve essere preso in considerazione nella scelta (comproprietà, PPP, ecc.).

Scegliere la casa giusta è fondamentale perché influenza le proprie risorse finanziarie e lo stile di vita. Non è saggio proiettarsi troppo lontano nel futuro. In media, un proprietario di casa cambia la sua proprietà da 2 a 3 volte nel corso della vita. È importante essere ben consigliati per questo passo senza rischi.


5. Fare un'offerta di acquisto e concludere la vendita

Se tutti i passi precedenti sono stati effettuati con successo, è il momento di portare la promessa di vendita davanti al notaio. Questo è un contratto legalmente vincolante. Non esitare a rivolgersi a un professionista, come p. es. un agente immobiliare.


Per essere valida, la promessa di acquisto deve contenere le seguenti informazioni legali:

  • Il nome dell'acquirente, del venditore e l'indirizzo dell’immobile (numero di lotto).

  • Il prezzo di acquisto offerto al venditore

  • L'importo dell'acconto di prenotazione

  • Articoli da includere nell'acquisto (p. es. una spa all'aperto)

  • La data di scadenza, cioè la data in cui entrare in possesso della proprietà.

  • Domanda di certificazione energetica per alcuni cantoni (CEBS)

  • La data di scadenza della procura

  • Qualsiasi altra condizione della promessa di acquisto

Grazie all'atto notarile di vendita, si gode di una protezione e si ha la certezza che tutte le clausole e le condizioni sono incluse.


Se alcuni di questi passi non sono ancora completamente chiari, non è un problema, i nostri agenti e consulenti ipotecari saranno lieti di potere offrire le loro competenze passo dopo passo dalla A alla Z.

Comments


bottom of page