top of page
  • Lea Bommeli

Proprietari immobiliari in transizione: la differenzia tra le generazioni

Baby Boomer, Gen X, Y e Z: le generazioni a confronto

La generazione dei proprietari di case sta cambiando. Ciò è dovuto principalmente alle diverse caratteristiche ed esigenze delle nuove generazioni. Già negli anni '60, la Silent Generation e i Baby Boomers hanno iniziato a costruire o acquistare case unifamiliari. A partire dagli anni '80 e '90 si è verificata una piccola inversione di tendenza verso l'acquisto di condomini. Tuttavia, il tasso di proprietà è rimasto basso nel confronto internazionale. La Svizzera è e rimane un Paese di affittuari.


Ma cosa succederà quando i proprietari di case del Baby Boomer, che attualmente possiedono il maggior numero di proprietà, andranno in pensione? Cosa succederà alle loro proprietà? Qual è la tendenza delle fasce d'età più giovani? In questo articolo analizzeremo più da vicino il divario generazionale nella proprietà immobiliare.



Immagini di generazioni diverse


I Baby Boomers: nel segno del successo

Una coppia di anziani seduta sul divano

Oggi, circa la metà di tutte le case occupate dai proprietari è nelle mani della generazione dei baby boomer (nati tra il 1946 e il 1964). Questi individui hanno sempre considerato gli immobili come uno status symbol: più hanno successo, più sono grandi e lussuosi. Ora, però, con l'avanzare dell'età, spesso desiderano spazi abitativi più ridotti e accessibilità. È lecito chiedersi se le prossime generazioni saranno interessate a queste case e vorranno rilevarle, o se preferiranno altre forme abitative.


Generazione X: la sicurezza prima di tutto

Un uomo porta una donna sulla schiena

La generazione successiva, la Gen X (nata tra il 1965 e il 1979), ha esigenze diverse. Come giovani adulti, sono già stati plasmati dalla crisi finanziaria. Apprezzano la sicurezza. Inoltre, per loro le soluzioni abitative ecologiche e intelligenti sono più importanti delle case di lusso. Pur preferendo la casa di proprietà agli appartamenti in affitto, preferiscono proprietà e case più moderne, con collegamenti ottimali e mezzi pubblici. La Generazione X è estremamente scettica nei confronti delle agenzie immobiliari, preferendo acquistare o vendere un immobile per conto proprio. Spesso si pentono del danno economico solo in seguito.


Secondo uno studio di Swisslife, l'età media degli acquirenti di immobili in Svizzera è di 48 anni. Che è esattamente 17 anni più tardi rispetto alla media europea.


Generazione Y / Millennials: una vita all'insegna dell'auto-realizzazione

Una coppia di giovani seduti al computer in un caffè

Se guardiamo più da vicino le altre generazioni, le esigenze continuano a cambiare. Ad esempio, i Millennial, chiamati anche Gen Y (nati tra il 1980 e il 1994), sono cresciuti come "nativi digitali". I più giovani di questo periodo conoscono ancora il mondo analogico - un mondo senza smartphone. I Millennial attribuiscono grande valore alla realizzazione di sé, al tempo libero, alla libertà e alla felicità personale. Ciò risulta chiaro anche quando si tratta dei requisiti di un immobile adatto: tendono ad avere bisogno di flessibilità, comunità e forme di vita alternative. Amano anche l'urbanità e la vicinanza al centro e spesso preferiscono vivere in città o in un agglomerato. Per questo motivo, oggi non esistono solo spazi di co-working, ma anche spazi di co-living*. Questi bisogni e desideri nascono anche dall'attuale situazione finanziaria. La generazione Y si informa presso agenti immobiliari o consulenti per evitare danni finanziari.


*Spazi di coabitazione = Lo spazio abitativo è ridotto al minimo per motivi di costo e le stanze sono condivise con i coinquilini. Non solo per l'aspetto economico, ma anche per poter scambiare idee e fare rete professionale con i coinquilini.


Generazione Z: networking in primo piano

Ragazze sedute a terra al cellulare

La "Gen Z" (nati tra il 1995 e il 2010) non sta ancora pensando attivamente alla proprietà di una casa ed è piuttosto scettica sull'acquisto di immobili. Per loro è importante il desiderio di fare rete e comunità. Sono in voga gli spazi di coabitazione o i micro-appartamenti in città e nelle regioni urbane. Si tratta di una generazione molto esigente, abituata ad avere tutto a disposizione in ogni momento. È quindi ovvio che siano più aperti alle offerte e alle valutazioni immobiliari online che alla consulenza professionale faccia a faccia.



Le diverse generazioni in sintesi

Übersicht über Generationen Bezeichnungen











Dove sta andando lo sviluppo

Resta quindi interessante vedere come si svilupperanno in futuro le abitazioni e l'industria immobiliare. Il cambiamento pone delle sfide al settore. Per gli esperti immobiliari, la soluzione sta chiaramente nella flessibilità e nella consulenza individuale per soddisfare le diverse esigenze e necessità di tutte le fasce d'età. I consulenti ImmoSky offrono una competenza immobiliare globale e conoscono le tendenze del settore immobiliare.


Avete domande sull'acquisto o la vendita di una casa? Mettetevi subito in contatto con noi. Saremo lieti di aiutarvi.


Comments


bottom of page